Via Quintino Sella, 65 - 90139 Palermo
+39 0915072939 - +39 3333894075

Spaghetti alla carrettiera: dal carretto al piatto, la ricetta romana

Sulla provenienza della ricetta degli spaghetti alla carrettiera ci sono dubbi, ma è sicuramente annoverata tra quelle tradizionali della gastronomia romana. Oltre la gricia, l’amatriciana e la carbonara, tipici piatti di Roma, esiste infatti anche la pasta alla carrettiera, chiamata così perché era un pasto consumato dai conducenti dei carretti.

Un piatto semplice e veloce che i carrettieri consumavano durante i loro viaggi grazie agli ingredienti facilmente conservabili. Proprio perché con pochi ingredienti, gli spaghetti alla carrettiera mantengono la freschezza e la genuinità di ogni alimento.

Come ogni ricetta, anche questa ha subito variazioni nel tempo e a secondo il luogo in cui si cucina. Secondo la tradizione siciliana, per esempio, la pasta alla carrettiera si cucina solo con aglio, olio, pepe e pecorino grattugiato, in alcune zone ancora con pomodorini o pelato.

La ricetta romana prevede invece altri ingredienti e un abbinamento particolare: la ventresca di tonno e i funghi. In particolare, per preparare quattro piatti di spaghetti alla carrettiera servono:

  • 100 gr di ventresca di tonno

  • 400 gr di pomodoro pelato

  • 40 gr di funghi

  • 2 spicchi d’aglio

  • peperoncino secco q.b.

  • 400 gr di spaghetti

Esistono molte varianti della ricetta, per esempio con l’aggiunzione di pancetta tritata, prezzemolo. C’è anche chi utilizza le tagliatelle, ma gli spaghetti restano la pasta per eccellenza, perfetta per questo condimento.

Per preparare gli spaghetti alla carrettiera serve scaldare l’olio in una padella e versare l’aglio e il peperoncino. Dopo aver pulito, affettato i funghi molto sottili e dopo averlo lasciati in acqua per venti minuti, bisogna togliere l’aglio e farli cuocere per circa cinque minuti, per aggiungere successivamente la ventresca di tonno. Far cuocere per altri cinque minuti e aggiungere i pelati che devono cuocere invece per altri venti minuti circa. Nel frattempo scolare la pasta al dente e condirla.

Un piatto semplice da preparare ma dal sapore inconfondibile.

Related Posts

Leave a reply