Via Quintino Sella, 65 - 90139 Palermo
+39 0915072939 - +39 3333894075

Storia e origine dei fiori di zucca alla romana

fiori di zucca alla romanaAnche nella cucina romana al fritto non si rinuncia: tra le ricette tradizionali, immancabile quella dei fiori di zucca ripieni alla romana.

Un piatto casalingo, ottimo come snack, antipasto, aperitivo. Il segreto? La pastella.
Il segreto dei fiori di zucca è infatti la pastella, un involucro croccante che racchiude un interno gustoso e filante. La preparazione dei fiori di zucca in pastella è semplice, ma non vanno sottovalutati i piccoli trucchi caratteristici della cucina romana.

Realizzata senza lievito, la pastella non va neanche fatta riposare. Secondo la ricetta tradizionale andrebbe usata la provatura, formaggio simile alla mozzarella, o al massimo il fior di latte ben scolato. Formaggio e acciuga sono ingredienti indispensabili per cucinare i fiori di zucca alla romana: naturalmente tutto rigorosamente fritto.

Dopo aver tagliato la provatura e il fior di latte a dadini, fatto scolare in un colino, vanno svuotati i fiori di zucca. La pastella deve essere densa, preparata con acqua frizzante e molto fredda, con aggiunta di farina a poco a poco fino a raggiungere un composto omogeneo.

Ogni fiore di zucca va farcito, con delicatezza, con un pezzetto di formaggio e uno di acciuga. Chiudere il fiore facendo girare su se stessa la sua estremità e poi immergerlo nella pastella. Va poi tutto fritto in olio ben caldo, girando i fuori di zucca ripieni con una forchetta finché non diventeranno ben dorati.

Come vanno serviti i fiori di zucca in pastella?

Prima di servirli, i fiori di zucca vanno sicuramente adagiati sulla carta paglia per assorbire l’olio in eccesso. Come antipasto o secondo piatto, sono ottimi con qualsiasi menu.
Un piatto che va servito sicuramente caldo per non perdere tutto l’aroma e il gusto.

Lo sa bene Caligola Cucina Romana che conosce bene la cucina romana, un luogo in cui scoprire e assaporare i sapori della cucina tradizionale romana proprio come i fiori di zucca.

30 Settembre 2019
|

Related Posts