Via Quintino Sella, 65 - 90139 Palermo
+39 0915072939 - +39 3333894075

Le castagnole alla romana

Presenti in tutta Italia in diverse varianti, le castagnole alla romana sono un dolce tipico legato alla tradizione del Carnevale.

Il Carnevale di Roma ha origini antichissime che risalgono ai Saturnali, festività che segnavano il susseguirsi delle stagioni con riti pubblici, balli e sacrifici. La tradizione si è tramandata per secoli sul monte Testaccio finché, a metà del XV secolo, Papa Paolo II stabilì che i festeggiamenti si svolgessero in città lungo la via Lata, l’attuale via del Corso. Cortei, carri allegorici, maschere, ma anche dolci caratteristici come le frappe e, appunto, le castagnole.

A Roma, esistono due versioni di questa leccornia venduta da fornai e pasticcieri: quelle morbide, simili alla variante conosciuta in tutta la penisola, e le tipiche castagnole alla romana ovvero piccole palline fritte, cosparse di zucchero e ripiene di crema pasticcera.

Questa antica ricetta della cucina romanesca può essere realizzata facilmente anche a casa, di seguito la ricetta per 6 persone.

Per l’impasto:

  • 4 uova intere
  • 400 gr di farina
  • 50 gr di zucchero
  • 100 gr di burro
  • 1 bicchierino di rum
  • 1 cucchiaio di scorza di limone grattugiata
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di cannella

Per friggere:

  • olio per friggere q.b.

Per decorare:

  • 100 gr di zucchero a velo (o semolato)

Unire in una terrina tutti gli ingredienti: farina, uova, zucchero, il burro fuso, il rum, la scorza di limone, un pizzico di sale. Lavorare l’impasto fino ad ottenere una consistenza omogenea, che permetta di formare delle palline grandi come una castagna.

Friggere le palline nell’olio ben caldo fino ad ottenere una cottura uniforme. Scolare dunque dall’olio in eccesso, asciugandole su carta assorbente.

Unire lo zucchero a velo a un pizzico di cannella e cospargere le castagnole, che potranno essere servite sia calde, sia fredde.

2 Febbraio 2018
|

Leave a reply