Via Quintino Sella, 65 - 90139 Palermo
+39 0915072939 - +39 3333894075

Le polpette di pane: origini di una ricetta antica

polpette di paneDai contadini abbiamo molto da imparare ancora oggi. Molte ricette sono arrivate a noi di generazione in generazione. Un esempio? Le polpette di zia Rosanna

Le polpette di pane: frutto di una cultura gastronomica povera ma nutriente

Una ricetta dalle origini molto antiche, preparata in molte regioni italiane con ingredienti semplici e poveri che, ben amalgamati, danno vita ad un piatto molto saporito.
Esistono diverse varianti delle polpette di pane: quelle al sugo con la carne o in bianco, cucinate al forno o fritte nell’olio.

Nella tradizione romana le polpette sono cucinate senza salsa né carne: l’ingrediente principale è il pane raffermo.
Caratteristica della cucina tradizionale è proprio quella di creare piatto gustosi con pochi e semplici ingredienti. Le polpette di zia Rossana, così si chiamano le polpette romane, rappresentano in pieno l’antica cucina dei contadini.
Niente carne perché troppo costosa, ma tocchetti di mortadella unita a pecorino, uova e latte per amalgamare il tutto, sale e pepe. Una volta preparate le polpette, ecco che vanno immerse nell’olio bollente pronte per la frittura: è proprio il metodo di cottura a rendere il piatto così saporito e particolare.
Vere e proprie delizie di pane fritte, cucinate prodotti facilmente reperibili, magari sfruttando i resti del giorno prima come il pane poco fresco. Parliamo di una ricetta tramandata nel corso dei secoli che consentiva alle famiglie meno abbienti di gustare un piatto saporito approfittando di pochi ed essenziali ingredienti.

4 Marzo 2020
|

Related Posts