Via Quintino Sella, 65 - 90139 Palermo
+39 0915072939 - +39 3333894075

Le polpette di pane de zia Rossana

Quando si parla di polpette si pensa subito a quelle succulente polpette di carne fumanti immerse nel sugo di pomodoro.

polpetteDa Caligola cucina romana le polpette de Zia Rossana non hanno nulla a che vedere con la carne e con il sugo ma, come nel caso di tutte le specialità tradizionali romane, si tratta di un piatto povero dove l’ingrediente principale è il pane raffermo.

Ebbene sì, sono delle delizie di pane fritte e condite con mortadella e pecorino, probabilmente risalenti alle tradizioni culinarie contadine, le cui ricette non potevano prevedere ingredienti molto costosi come la carne. Rappresentavano, dunque, un piatto semplice che consentiva alla famiglie meno abbienti di far un degno pasto utilizzando i resti del giorno prima e il pane poco fresco.

Quel che ne è venuto fuori è una ricetta gustosa e sfiziosa che non ha nulla da invidiare a quelle preparate con la carne, con il pesce o con le verdure.

Ecco la ricetta per preparare delle semplici polpette di pane con qualche tocco di romanità:

Ingredienti

  • 500 gr pane raffermo
  • 2 uova
  • Latte
  • Pecorino grattugiato
  • Mortadella a pezzi
  • Mozzarella (facoltativa)
  • Pangrattato
  • Sale
  • Pepe
  • Olio per friggere

Procedimento

Tagliate il pane a fette, meglio se raffermo, e inumiditelo con il latte. Strizzate bene il pane e aggiungete un uovo, il pecorino grattugiato, la mortadella, la mozzarella, il sale e il pepe. Amalgamate bene il tutto,  prendete piccole quantità dell’impasto ottenuto e create delle forme a pallottola. In una ciotola sbattete l’altro uovo, immergetegli le polpette e poi passatele nel pangrattato. Prendete una padella, riempitela d’olio e quando si riscalda buttategli le polpette. Non appena iniziano a dorarsi, uscitele dalla padelle e ponetele su un vassoio con sopra della carta assorbente. E le polpette di pane sono pronte per essere servite! Potete anche accompagnarle con qualche salsa particolare e servirle come sfizioso antipasto.

 

28 Ottobre 2016

Leave a reply