Via Quintino Sella, 65 - 90139 Palermo
+39 0915072939 - +39 3333894075

I dolci della tradizione del mese dei morti: le fave dolci o fave dei morti

fave dei mortiLe fave dolci o fave dei morti sono dei buonissimi biscotti dolci consumati soprattutto nel mese di Novembre.

Per tradizione infatti le fave di morti vengono preparati durante la ricorrenza della Commemorazione dei Defunti. Sono diffusi in tutta Italia, con preparazioni e varianti diverse.

La loro storia ha origini molto antiche: vanno fatti risalire fino all’antica Roma, affondando le radici proprio nella tradizione cristiana della Festa dei Morti.

Il nome fave dolci deriva dalla loro forma ovale simile a quella delle fave. Secondo la tradizione romana, le fave contenevano le anime dei defunti, e pertanto, nel tentativo di riportarle a casa durante la festività loro dedicata, venivano realizzati biscotti dolci simili nella forma alle fave.

Possono essere conosciuti anche come ossa dei morti, soprattutto nel nord Italia; al sud si può trovare una variante ricoperta di cioccolato. Può cambiare anche la friabilità dei biscotti, da molto croccanti a semi morbidi.

Ecco la ricetta per preparare le fave dei morti

Ingredienti per 30 biscotti:

200 gr di mandorle spellate
100 grammi di farina 00
200 gr di zucchero
scorza grattata di ½ limone
½ cucchiaio di cannella in polvere o ½ bicchierino di grappa

Preparazione

1. Preparare la farina di mandorle tritando insieme le mandorle e lo zucchero.
2. Setacciare la farina e disporla nella classica forma “a vulcano” sul piano di lavoro, praticando un buco al centro.
3. Mescolare con l’uovo, la farina bianca, la scorza di mezzo limone e la cannella o la grappa, a seconda del proprio gusto.
4. Quando l’impasto è compatto, suddividerlo in trenta pezzi da modellare per ottenere la classica forma ovale dei biscotti.
5. Preparare il forno a 160° e inserire i biscotti in teglia imburrata o su carta forno. Cucinare per circa 15 minuti.

Attenzione: una volta tirate fuori dal forno, le fave dei morti potrebbero essere ancora molli.

Related Posts

Leave a reply