Via Quintino Sella, 65 - 90139 Palermo
+39 0915072939 - +39 3333894075

Carciofi alla romana: ricetta di un tipico contorno romano

I carciofi alla romana rappresentano un contorno molto apprezzato della gastronomia romana, come la cicoria ripassata ma in alcuni casi vengono serviti anche come antipasto.

carciofi alla romanaI carciofi alla romana sono spesso confusi con i carciofi alla giudia, due piatti preparati con lo stesso ingrediente ma che vengono cucinati in modo totalmente diverso.

In entrambe le ricette vengono utilizzati i carciofi romani detti cimaroli o mammole, che presentano una forma più tondeggiante e hanno delle foglie più tenere, carnose e prive di spine. Ciò che diversifica i due piatti è sicuramente la preparazione. I carciofi alla giudia infatti sono fritti e non hanno alcun condimento, i carciofi alla romana si preparano seguendo una cottura del tutto differente.

Ecco come preparare i carciofi alla romana

Per prima cosa pulite i carciofi con l’ausilio di un coltello e togliete le foglie esterne che sono più dure, tagliate le punte che presentano un colore più rossiccio e spellate la superficie del gambo con un pelapatate.

Sciacquate i carciofi con l’acqua corrente, aprite leggermente le foglie per pulirli meglio e metteteli a mollo in una bacinella con acqua e limone (un limone per due litri d’acqua) per circa 10-15 minuti. Trascorso il tempo necessario, usciteli dall’acqua e scolateli.

Lavati e asciugati i carciofi, potete preparare l’intingolo per condirli.

Per fare questo delizioso composto vi servirà: uno spicchio d’aglio, un ciuffo di prezzemolo, qualche foglie di mentuccia, pan grattato, olio, sale e pepe.

In una ciotolina tritate e amalgamate insieme tutti gli ingredienti e con l’aiuto di un cucchiaio riempite i carciofi. Le dosi e la tritatura dipendono dai gusti personali: c’è chi preferisce più aglio e chi la mentuccia, così come c’è chi preferisce una tritatura più fine, chi più grossolana.

Quando riempite i carciofi con l’intingolo fate in modo che vengano riempiti per bene gli spazi tra le foglie, senza aprirle troppo.

Dopo, prendete un tegame con i bordi alti, mettete un dito di olio e uno di acqua, e posizionate i carciofi conditi a testa in giù, vicini tra di loro in modo da non farli aprire.

Fateli cuocere a fiamma media per circa una mezz’oretta, fino a quando l’acqua non si sarà asciugata e poi serviteli.

 

30 Gennaio 2017

Leave a reply