Via Quintino Sella, 65 - 90139 Palermo
+39 0915072939 - +39 3333894075

Giovedì gnocchi!

Gli gnocchi sono ormai un piatto conosciuto e cucinato in quasi tutto il mondo con elaborazioni differenti: alcune volte vengono preparati con la farina di frumento, in altri casi con la farina di riso, di mais, di zucca o con il semolino. Tuttavia la preparazione degli gnocchi più diffusa è quella con le patate.

gnocchiSi presentano come piccoli bocconi di impasto, in genere di forma tondeggiante, che vengono prima bolliti, poi conditi con salse o condimenti vari e serviti come primo piatto.

Gli gnocchi hanno un’origine remota, probabilmente antecedente al XVI secolo. In un primo momento venivano preparati con mollica di pane, mandorle, latte e cacio, la preparazione con le patate, come la conosciamo noi, si diffuse dopo l’importazione delle patate dall’America.

Si tratta dunque di una ricetta antica che si è tramandata fino ai nostri giorni rimanendo sempre presente sia nelle case che nei ristoranti, addirittura a Roma è molto sentita ancora oggi l’usanza di preparare gli gnocchi il giovedì.

Questa tradizione tipica della cucina romana nasce nel secondo dopoguerra per ragioni cattoliche e trova la sua spiegazione in un famoso detto: “Giovedì gnocchi, venerdì pesce e sabato trippa”.

Infatti il venerdì era ed è per i cristiani il giorno dedicato all’astinenza dalla carne, quindi il giovedì si esagerava con il cibo per poter fare il pieno di energia per il giorno successivo e gli gnocchi proprio per la loro pesantezza erano il piatto ideale. Il venerdì, giorno del digiuno, si era soliti mangiare piatti a base di pesce, in particolar modo nelle osterie veniva proposto un piatto a base di ceci e baccalà, infine, il sabato era il giorno dedicato alla macellazione della carne per la domenica, le parti più pregiate venivano ovviamente vendute ai signori più facoltosi, ai contadini non rimanevano che le frattaglie e la trippa.

A prescindere dalle tradizioni e dal giovedì, gli gnocchi sono un piatto talmente versatile e gustoso a cui è difficile rinunciare!

28 Aprile 2016
|

Related Posts

Leave a reply